Rimini, i posti da non perdere per mangiare e divertirsi  By

Rimini, i posti da non perdere per mangiare e divertirsi

Avete mai pensato di fare delle mini guide fatte di fotografie? Eccone una! Credo che l’impatto che una fotografia ha, simpatica, drammatica o irriverente che sia, arrivi meglio e più in fretta di un qualsiasi testo. Mi piacerebbe quindi portarvi con me nei miei prossimi post, nelle destinazioni estive che sto visitando in questi mesi. Ovviamente non potevo che iniziare da Rimini, la mia città d’adozione, quasi casa, la città che, nonostante io conosca benissimo, non smette di sorprendermi.

Una visita d’estate a Rimini non può non vedere questi elementi, principi di una calda giornata in Riviera: mare, piadina, cultura e cocktail! Iniziamo dal più bello, il Ponte di Tiberio e quindi la parte culturale. Il Ponte di Tiberio è uno dei posti che preferisco, così perfetto e solido nonostante abbia “qualche annetto”, qualche! Il Ponte è stato iniziato da Augusto, noto anche per aver realizzato l’Arco d’Augusto di Rimini, ma il nome del ponte finito venne dato da Tiberio, suo successore, il quale finì il capolavoro e in qualche modo se ne prese il merito.

Rimini, i posti da non perdere per mangiare e divertirsi

Il Ponte venne per tanto tempo chiamato anche Ponte del Diavolo per una leggenda che risale proprio al periodo della sua costruzione. La leggenda non è così caratteristica a dire la verità, e nemmeno troppo interessante. Il Ponte del Diavolo venne così chiamato anche per due impronte, simili a zampe di animale che per tanto tempo vennero attribuite al diavolo.

Cosa vedere, o meglio assaggiare, quando si viene in Romagna e in particolare a Rimini? Ovviamente la piadina ^_^

La mia preferita è quella del Bar Ilde. Una volta giunti a Rimini la prima ad assaggiare per me non può essere che lei: la piadina del Bar Ilde, in cima ai Colli di Covignano. Al Bar Ilde non si accettano prenotazioni, il posto è piccolo ed è tutto all’aperto, se tira un po’ di vento dunque lo sentirete tutto, ma vedrete che ne varrà la pena. Qui potrete assaggiare la piadina più buona di Rimini, il mio consiglio è di provarne almeno due diverse (se siete in coppia) e poi dividerle a metà per assaggiarle entrambe.

Rimini, i posti da non perdere per mangiare e divertirsi

Dopo la piadina il modo migliore per “mandarla giù”, oltre a farsi una bella camminata, è bere un buon cocktail. Rimini in questo non vi deluderà. Che vogliate provare qualche locale in riva al mare o in centro città dovete solo… non accontentarvi! Qui c’è l’imbarazzo della scelta. In città i più classici si trovano dentro la Vecchia Pescheria, mentre al mare dallo stabilimento balneare 100 fino al porto ogni 500 metri trovate un baracchino pronto a soddisfare ogni vostra esigenza e soprattutto, a dissetarvi a dovere!

Rimini, i posti da non perdere per mangiare e divertirsi

Per una vacanza al mare come si deve, non può mancare un po’ di sano riposo. A Rimini gli stabilimenti balneari sono a ingresso gratuito e il costo di un lettino varia dai 3 ai 6€. L’ombrellone viene ovviamente un po’ di più, ma se volete stare poco o siete persone attive che amano camminare nell’acqua o giocare a beach, non prendetelo nemmeno.

Rimini, i posti da non perdere per mangiare e divertirsi

Godetevi il sole e rilassatevi sul lettino, fate qualche passeggiata drenante con l’acqua del mare fino alle gionocchia e poi attendete l’ora dell’aperitivo… per ri-iniziare tutto di nuovo!

The following two tabs change content below.

Federica Piersimoni

Blogger e Social Media Consultant per passione e per lavoro. Scrivo online dal 2008, ho la passione per i viaggi e la fissa per il low cost. Nata nelle Marche, vissuta in Romagna ora risiedo nella Capitale. Amo scrivere articoli provocatori ma anche tanti racconti di viaggio. La curiosità per la fotografia è iniziata da poco e per fotografare uso una Canon e ovviamente un iPhone, non disdegno i video che prediligo talvolta alle immagini.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Lascia un commento