Come scattare ottimi ritratti: l’effetto bokeh  By

Come scattare ottimi ritratti: l’effetto bokeh

I ritratti sono un soggetto molto amato nella fotografia digitale, perché oltre ad essere scatti dalla forte componente emozionale, è possibile ottenerne di particolarmente riusciti anche senza attrezzature professionali.

Per questo i ritratti possono dare grandi soddisfazioni anche a fotografi amatoriali, così come possono essere una buona palestra nell’uso della profondità di campo e nella ricerca del bokeh.

Che cos’è il bokeh?

Bokeh è un termine che deriva dal giapponese e significa “sfocatura” (Boke, 暈け o ボケ).
Per questo motivo, in fotografia, il termine indica l’effetto che vede il soggetto totalmente isolato da uno sfondo fuori fuoco.

Foto by Wikipedia

In questo articolo parleremo dei ritratti che vedono il soggetto come unico protagonista della foto. Per altre tipologie di ritratti vi consiglio di rileggere il post con i consigli su come scattare ritratti in viaggio, dove lo sfondo invece è parte integrante dell’immagine.

Gli occhi sempre a fuoco

Una regola basilare da tenere sempre a mente è quella di avere a fuoco gli occhi del soggetto, anche quando si tratta di un animale.
Se si dice che gli occhi siano lo specchio dell’anima, a maggior ragione un ritratto che vuole cogliere l’essenza di una persona deve dare massimo risalto a questa parte del corpo.

Se il vostro soggetto non è posizionato perfettamente di fronte e la profondità di campo è breve, sarà opportuno mettere a fuoco l’occhio più vicino a voi.

Apertura massima

Qualsiasi sia il vostro obiettivo, impostate sempre l’apertura massima mettendo a fuoco il soggetto. Vedrete che già con questo primo passo lo sfondo apparirà più sfocato.

Allungare l’obiettivo

Gli obiettivi più comuni in dotazione con fotocamere entry level sono i 18-70 mm di Nikon o i 18-55 mm di Canon.
Nonostante ogni fotografo desideri obiettivi sempre più lunghi di quelli che ha, anche con ottiche simili si potrà creare un buon bokeh.
Zoomando al massimo sul soggetto (insieme agli altri consigli che troverete qui) otterrete un bel ritratto con un buon effetto bokeh.

Distanza dal soggetto

Solitamente quando si scattano dei ritratti si tende ad utilizzare lo zoom e con questo ad avere l’inquadratura che vogliamo mantenendo una distanza “convenzionale” che è solitamente di circa un paio di metri.
In questo caso dovrete cercare l’inquadratura che desiderate spostandovi più o meno vicini al soggetto.
Questo perché, come descritto nei punti precedenti, la lunghezza dello zoom e l’apertura dell’obiettivo dovranno essere massime.

Allontanare lo sfondo

Cercate sempre di tenere lo sfondo e altri oggetti il più possibile distanti dal vostro soggetto.
In questo modo eliminerete elementi di disturbo mantenendo nella profondità di campo solamente il soggetto della foto.

Mantenete lo sfondo piatto

Sempre per lo stesso motivo di cui sopra, e perché l’effetto bokeh sia omogeneo e non disturbi l’attenzione, cercate uno sfondo più piatto possibile.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments